martedì 24 marzo 2020

PANE RUSTICO IN GIORNATA

Buongiorno! scusate la lunga assenza da queste parti ma non e' facile trovare le parole in questo periodo. Tutto  i sembra futile e senza senso. 
Questi giorni pero' noto con piacere che tanti di voi stanno mettendo le mani in pasta e si dedicano a fare il pane in casa! 
Io ho finito la scorta di farine che ordino online e dieci giorni fa sono riuscita a comprare qualche pacco di prima prima che svuotassero gli scaffali. 
Per fortuna online si trova la forza di tante farine commerciali e quindi è molto più semplice gestire i tempi della lievitazione. Ho trovato un'ottima farina tipo 1 che mi ha permesso di sfornare un pane in giornata fantastico. Un pane senza troppe pretese, idratatzione del 70, con la crista croccante ma soffice all'interno. 
.

PANE RUSTICO FATTO IN GIORNATAINGREDIENTI
  • 450g di farina tipo 1 (io w240)
  • 315g di acqua
  • 50g di Licoli 
  • 9g di sale
  • 20g di semi di chia e lino 
La notte prima rinfrescate il licoli con una parte di lievito e 5 parti di acqua e farina, ovvero 10g di licoli , 50g di acqua e 50g di farina. Coprite e lasciate lievitare 10-12 ore a temperatura ambiente. 
In una ciotola mettete in autolisi tutta la farina con quasi tutta l'acqua, mischiate velocemente con una spatola e poi fate riposare per almeno 30 minuti. Mischiate anche i semi con poca acqua a 45ºC. Dopo il riposo aggiungete il lievito madre, la restante acqua  e il sale e impastate a velocita' medio-bassa fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Quando l'impasto e' incordato aggiungete i semi di lino e chia. Lavorate pochi minuti a bassa velocità fino a quando i semi sono ben incorporati. Fate puntare (riposare scoperto) l'impasto nel piano di lavoro per 10 minuti, poi proseguite con i giri di pieghe, 1 giro di pieghe ogni 30 minuti circa.
Trasferite in contenitore leggermente oleato e fate lievitare fino a quasi il raddoppio.Versate l'impasto nel piano di lavoro sgonfiate leggermente e fate una piega a tre ( pre forma), coprite a campana e fate riposare 30 minuti. 
Formate la pagnotta e trasferitela su un cestino per la seconda lievitazione. Io ho lasciato mezz'ora a temperatura ambiente e 2 ore in frigo. Proseguite con la cottura frigo-forno. Riscaldate il forno al massimo 230ºC con una pentola dentro (io ho usato ua pentola in pirex per una pagnotta e per questa la pietra refrattaria con una ciotola in acciaio per cottura a campana).Trasferite la pagnotta nella pentola o pietra e cuocete con il coperchio per 20 minuti. Togliete il coperchio e proseguite la cottura per altri 30-40 minuti abbassando la temperatura gradualmete. Gli ultimi 15 minuti di cottura a 180ºC con forno ventilato. Fate raffreddare in piedi o su una griglia. 


SHARE:

8 commenti

  1. Finalmente rivedo Nicoletta fare il pane in casa brava
    Ciao nico

    RispondiElimina
  2. Buongiorno.
    ho una domanda:
    tra gli ingredienti ci sono 50g di licoli...
    li devo prelevare dal totale rinfrescato (10+50+50=60) o sono la base da rinfrescare?, in tal caso 50+250+250?
    grazie in anticipo.
    Gaia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia ciao,
      scusami leggo solo ora. Si li devi prelevare dal 10+50+50 =110. Io ho rinfrescato questa dose perche' ho fatto piu' impasti

      Elimina
    2. :) avevo "fretta" e ho sbirciato su IG e mi sono convinta che fosse così come spiegato (per fortuna!). Il pane è venuto!!!!!! il (mio) più bello di sempre!
      grazie grazie!
      Gaia

      Elimina
  3. ..e si le parole si sprecano e spesso è meglio tacere.
    Questo pane "senza troppe pretese" come dici tu, lo trovo uno spettacolo! Hai le manine d'oro, lo sai??

    RispondiElimina
  4. Ciao, per caso sai dirmi anche le dosi con lievito madre solido?
    S

    RispondiElimina

Lascia un commento

Blogger Template by pipdig