giovedì 16 luglio 2020

COCCOI SARDO A LIEVITAZIONE NATURALE


Volevo provare a fare questo pane da tanto tempo, il pane della mia infanzia, il pane dei ricordi. 
Da piccola tagliavo tutti i cornetti e li mettevo nella minestra oppure nella tazza del caffelatte che mi obbligavano a bere la mattina anche se proprio non mi piaceva. 
Crosta croccante, mollica compatta ma non asciutta e bianca. Buono da mangiare con tutto, dolce e salato. Vi presento "su coccoi" sardo, il pane a pasta dura con semola di grano duro Sardo. Uno dei pani piú buoni in assoluto per me!
Ok diciamolo pure, non sono venuti bellissimi, le mie doti decorative avete imparato a conoscerle negli anni, ma e' buonissimo, consistenza e gusto ci sono, sono veramente soddisfatta! 

COCCOI SARDOINGREDIENTI
  • 500g di semola rimacinata
  • 250g di acqua 
  • 100g di licoli rinfrescato e raddoppiato
  • 12g di sale
Nella ciotola dell'impastatrice versate tutta la semola, il lievito madre e gran parte dell'acqua. 
Iniziate ad impastare e poi aggiungete il sale e il resto dell'acqua poco alla volta. Non tutte le farine assorbono acqua allo stesso modo, l'impasto all'inizio sembrerá duro ma contnuando ad impastare diventerá sempre piú liscio ed elastico quindi evitate di aggiungere dell'acqua.L'impasto deve risultare liscio ed elastico. 
Fate riposare 10-15 minuti coperto a campana sul piano di lavoro.
Dividete l'impasto in tre parti ( o due o 4 in base alla grandezza del pane che preferite).
Stendete ogni pezzo con il mattarello e formate dei cilindri. 
Incidete con un coltellino o le forbici  come preferite per decorare il pane, trasferiteli in una teglia e coprite. 
Fate lievitare fino a quasi il raddoppio. Praticate gli ultimi tagli, coprite nuovamente e preriscaldate il forno alla temperatura massima con un pentolino di acqua calda dentro. 
Cuocete il pane per 20 minuti a 220°c con il pentolino d'acqua . Dopodiché togliete il pentolino d’acqua e proseguite la cottura a 200° per altri 10-20 minuti circa fino a quando son ben dorati.
Fate raffreddare su una griglia. 


SHARE:

2 commenti

  1. A parte che è bellissimo nella sua forma!!! chissà che sapore rustico ha.. :-D baciotti

    RispondiElimina
  2. ciao si puo usare il lievito di birra secco? quanti grammi?
    grazie

    RispondiElimina

Lascia un commento

Blogger Template by pipdig